giovedì 28 giugno 2018

La Via Maestra Riese


Nel pomeriggio del 27 giugno 2018 breve escursione lungo un tratto della Via Maestra Riese di recente apertura ed inaugurazione.
Lascio l'auto vicino al bivio fra la provinciale 28 e la 32 e dopo circa 130 di salita  lungo l'asfalto, un segnavia verticale sulla sinistra ne indica l'imbocco.

Il percorso, al momento lungo 1.8 chilometri, sale regolarmente, permettendo al viandante un andatura costante fino alla fine, sempre sulla provinciale 32 presso la curva a gomito che immette nel varco roccioso localmente noto come canyon.


Le estremità sono più brulle ed esposte al sole, mentre lungo la parte centrale si procede al riparo dei lecci.


Dopo circa 1.3 chilometri, interseca il sentiero 255 che sale al castello del Volterraio.
Al momento il segnavia alla partenza è l'unica segnalazione presente, presumo comunque che presto sarà segnalato a dovere.

Max

domenica 3 giugno 2018

Trekking del 03 giugno 2019 - da San Martino al Caposaldo Tivoli


Dopo aver ricevuto comunicazione dall'amico Pasquale sulla scoperta di ulteriori trinceramenti inerenti il caposaldo Tivoli, approfitto della mattinata libera per andare a verificare.

Parto dal parcheggio di San Martino alle 7.31 per fare un po' di sentieri e lentamente, sfruttando parte del 221, raggiungo l'ampio sterrato della GTE prima del Poggio del Molino a Vento.

Una volta arrivato a Buca di Bomba, proseguo verso le Mezzane seguendo il sentiero 248 ed alle 9.15 raggiungo l'asfalto del Monumento o "Passo del Monumento" come riporta un cartello ben fatto sul bivio con il 244.

Mi incammino quindi verso la sommità, giusto per scattare qualche foto alle suggestive testimonianze belliche nascoste fra la vegetazione.
Vegetazione che grazie alle continue piogge, è particolarmente rigogliosa, tanto da occultare parte del sentiero.

Ritornato sul 248, proseguo qualche decina di metri verso monte Tambone per poi piegare a sinistra e scendere lungo un più recente sentiero che adesso è stato decisamente ampliato sfruttando i vecchi trinceramenti e con cui ho la possibilità di visitare un altro bel ricovero e ritornare all'asfalto della provinciale.

Una piacevolissima scoperta che arricchisce ulteriormente quello che durante l'ultima guerra, costituiva il caposaldo Tivoli, come perfettamente esposto dal pannello informativo collocato dall'associazione Elbafortificata lungo il sentiero principale.

Decisamente soddisfatto, alle 10.08 riprendo il cammino di ritorno ed attraverso un divertente single track un tempo sfruttato dai bikers, torno a San Martino dopo aver percorso circa 13 chilometri.

Max